domenica 7 ottobre 2012

L’orgia dello spreco

Il due agosto scorso  l’Inail indice un bando. Oggetto dell’appalto – si legge proprio sul sito dell’ente – riguarda “i servizi di gestione e sviluppo software e la gestione delle attività redazionali del sito istituzionale”. In pratica, un appalto sullo sviluppo e sulla gestione del sito dell’Inail. Andando avanti, la cosa si fa ancora più curiosa, soprattutto in relazione ai costi. L’appalto, infatti, è diviso in due lotti. Il primo, “per i servizi di sviluppo software e gestione dei siti web”, ha un importo globale di 20.113.000 euro per la durata di 48 mesi. Il secondo, “per i servizi di publishing redazionale (in altre parole, la pubblicazione sul sito, ndr)”, ha un importo di 4.666.200 per la durata di 36 mesi. Totale: quasi 25 milioni di euro (24.779.200). Una spesa stratosferica per la manutenzione e gestione del sito istituzionale. (fonte)

Nemmeno Facebook costa tanto !!!